Un blog dovrebbe avere un tema portante ma soprattutto deve avere uno scopo

Blog e tema portante - Patrizia PisanoUn blog è libero. Un blog è vario e potresti scriverci di tutto e di più. La bellezza di un blog, probabilmente, sta proprio nel poter vagabondare. Poter scrivere post in sequenza senza il problema di definire prima ogni categoria, o dover fare un progetto di scrittura curato nei minimi dettagli, come conviene fare per un sito internet. Il bello del blog sta nel poter scrivere ogni giorno come si faceva con il vecchio diario di carta.

La scelta migliore, però, è quella di trovare un tema portante, un argomento ben focalizzato al quale poter girare intorno. Vagare va benissimo, allontanarsi un po’, fantasticare ma avendo un punto di riferimento preciso dove poter tornare. Il tema portante può anche essere lo scopo del blog, la sua forma, espressione, o la condotta del blogger, la sua intonazione. In ogni caso, un blog deve avere uno scopo definito. Ti faccio l’esempio dei miei due blog:

  1. il blog dove stai leggendo questo post, ha un tema portante: la scrittura nella Rete. O meglio, come scrivere nella Rete in modo efficace. Tutti i post girano intorno a questo argomento. Puoi renderti conto personalmente che in qualche post divago un po’ ma la scrittura nella Rete è sempre il mio punto di partenza o di ritorno.
  2. musaconfusa.it è il mio spazio per l’allenamento alla scrittura. In questo blog mi esercito, mi lascio andare sperimentando nuovi modi di scrivere. In questo caso il mio tema portante è proprio questo, l’allenamento alla scrittura. Il mio scopo è esercitarmi; il mio tema è l’allenamento alla scrittura in uno spazio libero.

Come vedi, questi blog hanno una natura ben precisa. Hanno uno scopo. Hanno un tema portante. Anche nel caso di musaconfusa.it che apparentemente sembra un blog indefinito.

Quindi la risposta che ho dato alla domanda

“Un blog deve avere un tema portante?”

è questa:

sì, un blog dovrebbe avere un tema portante ma soprattutto deve avere uno scopo.

Ma facciamo ancora un chiarimento. Facciamo una piccola differenza tra blog aziendale e blog personale. Oggigiorno, il sito internet e il blog si assomigliano sempre di più. Anche le aziende stanno adottando lo ‘strumento blog’ integrato al sito internet aziendale. Spesso il blogger che lo gestisce personalmente è lo stesso imprenditore, titolare, manager che racconta se stesso e la sua azienda, magari tra le righe o direttamente riportando delle piccole storie di vita quotidiana o storie di progetti lavorativi. In ogni caso e a maggior ragione, il blog deve avere un tema portante e deve avere uno scopo. Sia che si tratti di un blog personale, sia e soprattutto, che si tratti di un blog aziendale.

Tu che ne pensi?

Pat