Nella Rete devi imparare a scrivere in modo coinvolgente. Se vuoi l’attenzione del lettore devi essere in grado di catturarla con il tuo scritto.

Scrivere in modo coinvolgente - Patrizia PisanoCredo sia un desiderio comune quello di riuscire a coinvolgere il lettore con la propria scrittura. Il desiderio di chi, per esigenza o per piacere, decide di scrivere qualcosa per poi pubblicarlo nella rete internet.

Ma prima di continuare voglio giocare un po’ con la parola coinvolgente per approfondirla e darle il giusto peso nel contesto di questo scritto.
Prendiamo il vocabolario dei ‘sinonimi e contrari’ e troviamo un sinonimo di coinvolgente. Il primo che mi viene agli occhi è avvincente. Avvincente, che avvince, che cinge, stringe a sé. Attira l’interesse di qualcuno, fortemente, quasi legandolo a sé.

Ecco, dopo aver approfondito il significato della parola coinvolgente, ti arriverà più forte il senso del lavoro che devi fare sul tuo testo.

Bene, ma come si coinvolge il lettore?
Mi considero prima di tutto una persona che legge e poi una persona che scrive, e faccio le mie ricerche quotidiane per trovare qualcosa di piacevolmente leggibile nella Rete. Per questo non faccio fatica a mettermi nei panni del lettore. Per questo ne comprendo i bisogni, le esigenze, i desideri.
So per certo che il lettore è persona esigente. Lo è sempre, in ogni campo ma nella Rete ha la facilità di passare velocemente da un testo all’altro. Può scegliere senza ‘comprare’.
L’utente della Rete – in generale – ha bisogno di trovare informazioni utili e piacevoli e ha l’esigenza di farlo nel più breve tempo possibile e ha il desiderio di trarre un beneficio durevole da quel che legge.

La Rete è fatta di tanti contenuti molto utili, meno utili, per niente utili.
Ma non è solo l’utilità che rende un testo accattivante per un lettore. Certo, il contenuto utile è il primo aspetto da tenere in considerazione ma non è tutto.
Le informazioni utili possono essere nascoste dentro un testo mediocre, noioso, ampolloso e ridondante che nessun lettore (o pochissimi coraggiosi) si prenderanno cura di leggere.
Se l’intenzione di uno scrittore nella Rete è quella di far arrivare informazioni utili e/o piacevoli al potenziale lettore, be’, deve fare lo sforzo di scrivere in modo chiaro e coinvolgente.

Ecco, è uscita fuori la prima regola di una scrittura coinvolgente: la chiarezza.
Essere chiari è fondamentale. Nessuno ha voglia di perdere tempo a tentare di capire qualcosa che viene scritto in modo complesso e contorto. Non si fa coinvolgere.

Allora che posso dirti?
È importante che tu scriva quel che vuoi dire al tuo lettore ma devi farlo in modo chiaro, prima di tutto.

  • Per prima cosa, rivedi il tuo testo con parole semplici. Immagina di parlare con il tuo lettore, magari seduti a un tavolo, di fronte a un bel piatto di pasta fumante. Come ci parleresti?
  • Rileggi il tuo testo e taglia tutto quello che appesantisce il tuo scritto o può essere frainteso.
  • Fai attenzione alle frasi: fai in modo che non siano troppo lunghe e usa con parsimonia le subordinate.
  • Perdi tempo con le parole per scegliere quelle giuste. Fallo con cura.
  • Regala un po’ di ritmo al tuo scritto.
  • Dividi il testo in paragrafi e lascia spazio di respiro tra un paragrafo e l’altro. Rendi leggibile il tuo testo.
  • Fermati un po’ di più sul titolo e trovane uno accattivante.

Insomma, non scrivere solo per postare qualcosa. Cura il tuo testo e pensa che TU come lettore vorresti la stessa cura nei testi che leggi.

Questo argomento è trattato nel REPORT GRATUITO
‘Scrivere nel Web in modo coinvolgente’.

Come scrivere in modo coinvolgenteQuindi, come si coinvolge il lettore? La risposta la puoi trovare proprio in questo Report. Ci trovi, in 10 punti facili da seguire, una serie di consigli che, a mio avviso, sono alla base di una scrittura incisiva che coinvolga il lettore fino alle ultime righe del tuo testo. Contiene anche una tecnica di scrittura che considero davvero efficace e altri validi suggerimenti..
Puoi riceverlo gratuitamente da qui.

Pat