La Rete è fatta di persone. Persone che leggono e che scrivono. Persone che lasciano un segno. A volte lo fanno senza consapevolezza e rispetto, a volte contribuiscono a creare la rete internet, a migliorarne i contenuti.

Scrivere nella Rete in modo Consapevole - Patrizia PisanoScrivere, oggi, sembra l’unico modo per partecipare davvero, almeno nel mondo virtuale. Se non scrivi qualcosa, non ti crei l’opportunità di essere letto, conosciuto, seguito. Se non scrivi sei invisibile.
Ora tu potresti dirmi che non hai tutta questa esigenza di farti conoscere. Potresti dirmi che ti accontenti di conoscere gli altri, leggere i loro scritti, arricchirti con le loro informazioni.

Ne sei proprio sicuro? Vorresti dirmi che entri nelle Rete con le scarpette felpate per non farti sentire, e furtivamente acchiappi quel che ti serve e scappi via?
Non ci credo molto, sai? Credo che ognuno di noi abbia voglia di dire qualcosa, di esprimere un’opinione, di lasciare un’informazione utile agli altri. Spesso non si scrive per insicurezza o perché non si ha ben chiaro come muoversi dentro un social network o tra i commenti del blog di un esperto.

La Rete è molto generosa ma quando si tratta di lasciare il proprio segno potrebbe mettere soggezione. Lo sai perché? Perché la Rete è fatta di persone. Persone che leggono e che scrivono. Persone che lasciano un segno. A volte lo fanno in modo spavaldo, senza consapevolezza e senza rispetto come fa chi butta immondizia nel marciapiede della propria città. A volte, le persone non scrivono per paura di sbagliare o perché pensano di non avere nulla da dire. A volte, invece, lasciano un segno utile, piacevole, responsabile. In quel caso contribuiscono a creare la rete internet, a migliorarne i contenuti. In quel caso partecipano davvero.

pat