Crisi, la crisi, siamo in crisi! Non si sente altro, è vero? Sì che è vero. È vero anche che c’è la crisi ma siamo sicuri di non fare altro che peggiorarla?

Siamo In Crisi - Patrizia PisanoParlando solo di crisi si focalizza esclusivamente su tutto quello che non va, e si finisce per non fare niente di utile per se stessi e per la comunità.
Ti sembra semplicistico il mio ragionamento? A me sembra l’unico possibile in un momento di crisi.
Qual è l’alternativa? Parlarne e basta? Continuare a dire che stiamo vivendo un momentaccio? Dare la colpa a quello, a questo, al governo, allo stato, al padre eterno?

Siamo in crisi!
Va bene, anzi va male, ma l’abbiamo capito tutti e non serve ripeterselo. Serve, però, fare qualcosa.
Ma cosa possiamo fare noi piccoli comuni mortali? Oh! Possiamo fare molto, credimi. Se pensi che un individuo, un gruppo di individui o molteplici individui siano la causa di questa crisi, vuol dire che gli INDIVIDUI possono provocare qualcosa di sbagliato ma anche qualcosa di buono. Ne hanno il potere.
Quando si parla seriamente di ridare vita e dignità a un paese del terzo mondo, si parla di istruzione, si parla di scuole, si parla di formazione. Investire nel futuro.

Io credo che questo criterio sia valido sempre, anche nelle realtà meno compromesse. Ma vediamo la cosa da un punto di vista più ristretto, vediamo le attività, le piccole imprese, quelle che possono fare la differenza. Sì, la crisi è un ostacolo difficile ma spesso può essere anche un setaccio a trama larga che trattiene solo chi è più corposo.
Trovarsi preparati in questo momento di crisi può fare la differenza tra rimanere nel setaccio o essere gettati all’aria come polvere. Un’attività corposa è quella che non si fa trovare impreparata, è quella che si forma continuamente, è quella che punta al valore. Parlo, chiaramente, di attività oneste, etiche. Sul resto non intendo nemmeno perdere il tempo di un rigo scritto.

Oggi, come tu sai, c’è tutto. Di tutto e di più. Siamo tempestati di proposte, consigli per gli acquisti, email di vendita, promozioni stracciate, occasione dell’ultimo secondo, saldi, pianti, e quant’altro.
Lo sai cosa può fare davvero la differenza tra una proposta e l’altra? Una proposta di VALORE. E si può proporre qualcosa di valore solo se ci si prepara al meglio. Solo se ci si FORMA.

Come dice Max Formisano: “Chi non si forma, si ferma”

La formazione, per un’attività, una piccola o grande impresa, per un freelance, per un lavoratore, è FONDAMENTALE. Se studi, ti informi, ti formi, vai avanti ed esci dal torpore dell’anonimato. Diventi più credibile per chi ti ascolta. E poi, considera un’altra cosa che ritengo molto importante, se sei davvero preparato, puoi davvero essere utile con il tuo lavoro. Come si dice spesso: fai la differenza.
Se c’è crisi e non investi in formazione, non investi nel tuo prossimo futuro… nella crisi ci rimani invischiato. Diventi polvere all’aria.
In fondo se devo notarti nella tempesta di proposte, posso farlo soltanto se la tua voce mi dice qualcosa di veramente accattivante, qualcosa che può essermi utile, qualcosa che merita la mia fiducia.
Dare per scontato il proprio talento, a volte, non ci fa vedere che il mondo è andato avanti e che c’è sempre qualcosa da integrare nel bagaglio delle proprie conoscenze.
Se non vuoi fermarti, fai un passo avanti: formati.

pat