La carta da lettere non si usa più ma non si è mai persa l’abitudine di scriversi. L’equivalente della lettera cartacea è sicuramente la posta elettronica.

 

La lettera e l'email - Patrizia PisanoDentro una vecchia scatola ho trovato una lettera scritta su carta da lettere. Ma pensa un po’, ne è passato di tempo!

Ti ricordi la carta da lettere? Non posso indovinare la tua età ma credo che la risposta sia legata anche al tuo anno di nascita.
Si trovava in cartoleria e nei negozi specializzati in articoli da regalo. Sì, perché la carta da lettere poteva anche diventare un gradito regalo. Faceva parte della lista regali da fare per feste e compleanni.
Si trovava in ogni foggia: disegnata, tramata, sfumata, antichizzata, rosata, e sempre abbinata alla busta da lettera.

Ne parlo come se non esistesse più, la carta da lettere. Ma no, esiste ancora ma chi la usa?
In ogni caso io non l’ho più vista tra gli scaffali delle poche cartolerie di quartiere che sono rimaste. Forse nemmeno io che l’ho apprezzata tanto negli anni andati, la prendo più in considerazione. Forse è così o forse non si trova perché non c’è richiesta, almeno non come una volta.

Magari la carta da lettere non si usa più, o si usa in casi rari, ma non si è mai persa l’abitudine di scriversi e credo lo si faccia sempre con l’emozione dell’attesa. È cambiato il mezzo.
L’equivalente della lettera cartacea è sicuramente la posta elettronica dove non è necessario rispettare la velocità della chat. I rapporti epistolari adesso si tengono via email. Ma si scrive di più, ne sono certa.

Adesso ci si scrive al di là dell’esigenza di accorciare le distanze. I social network hanno incentivato questa rinnovata tendenza rendendo lo scambio decisamente più immediato e semplice. Sono certa che per molti, il potersi scrivere con mezzi così facili da usare, è stata una felice scoperta.

Ci si scrive in modo più spontaneo. Ci si scrive tra sconosciuti. Ci si conosce scrivendo. A me sembra una buona cosa!

  • Un’email crea comunque l’attesa.
  • Un’email ha le sue regole di scrittura.
  • Un’email è gratuita ma non per questo meno importante.

Magari, un giorno, da tutta questa corrispondenza nascerà la nuova letteratura epistolare.

“La lettera mi è sembrata qualcosa di immortale. Per il suo essere solo anima,
senza l’amicizia del corpo.”

Emily Dickinson

E tu che ne pensi? Scriversi attraverso la posta elettronica ha lo stesso valore che un tempo aveva lo scambio epistolare su carta da lettere?

Pat